Vai al contenuto

L’anno dei pesci persi

2 agosto 2011

Prima di capodanno mi concessi un paio di giorni a mare. Tempo stabile, banchine libere, l’odore del mare d’inverno, che mi sembra di risentirlo ora… insieme al freddo di quando si apre il tambuccio e si fa capolino fuori dopo una notte a bordo. Fatto sta che presi una spigola, poi il giorno dopo un’altra, e poi tornai a casa, che il 31 pareva brutto passarlo in barca da solo.

L’anno nuovo si apri’ con la caccia spasmodica e ripetitiva alle loro sorelle, producendo una serie di solenni imbiancate, con perculamenti vari da parte degli ormeggiatori, che mi vedevano girare sottocosta incessantemente.

Il primo pesce perso e’ stata la terza spigola, attaccatasi alla canna sbagliata. Poi di nuovo imbiancate a fiumi, fino ad un bel palamite preso ad aprile.

Poi ho perso 4 aguglie imperiali, una forse ricciola, un tonno gigante, un tonnetto sabato scorso.

Uffa.

Annunci

From → pesca, Uncategorized

5 commenti
  1. sandro permalink

    i pescatori si dividono in due categorie: quelli che a volte pescano e quelli che raccontano balle.Se ti può consolare tu almeno appartieni alla prima.Ciao e buona estate.SandroPs: ti aspetto il 29 per i cento anni del mio papà

  2. Francesco Palombelli permalink

    <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN"> <HTML><HEAD> <META content="text/html; charset=iso-8859-1" http-equiv=Content-Type> <META name=GENERATOR content="MSHTML 8.00.6001.19088"></HEAD> <BODY> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>Caro Sandro, </FONT></SPAN></DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>ti ringrazio del messaggio e dell’invito. </FONT></SPAN></DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>Purtroppo in quei giorni dovro’ essere al Nord per lavoro… devo declinare! </FONT></SPAN></DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>ma voglio leggere un bel post dei tuoi sui festeggiamenti… e qualche nuovo racconto di tuo papa’.</FONT></SPAN></DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>Grazie ancora</FONT></SPAN></DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial></FONT></SPAN>&nbsp;</DIV> <DIV dir=ltr align=left><SPAN class=443513808-02082011><FONT color=#0000ff size=2 face=Arial>Francesco</FONT></SPAN></DIV><BR> <BLOCKQUOTE style="BORDER-LEFT: #0000ff 2px solid; PADDING-LEFT: 5px; MARGIN-LEFT: 5px; MARGIN-RIGHT: 0px"> <DIV dir=ltr lang=en-us class=OutlookMessageHeader align=left></DIV></BODY></HTML>

  3. Marcello permalink

    Francè, una domanda mi sorge spontanea (alla Lubrano…). Ma, se ti capita di prendere un tonno di un centinaio di kg, visto che peschi spesso da solo, come fai a tirarlo su ? Ora mi risponderai "fammelo prendere e poi ci penso…"Non vorrei che farai come "il vecchio ed il mare" di Hemingay, che mentre lo porti attaccato alla murata te se lo mangiano gli altri pesci….

  4. Francesco Palombelli permalink

    <div><font size=2 color=navy face=Arial> Beh un tonno cosi’ e’ abbastanza difficile che si attacchi… Solo quest’anno mi e’ successo qualcosa del genere, anche se credo fosse molto molto meno di 100kg, forse 20 o 30. <br>Ho comprato una canna più grossa!</font></div>

  5. Marcello permalink

    Credi sia difficile ? Ho visto tonni, pescati con la lenza, dalle paranze, di 150 kg.Ciao

Rispondi a Marcello Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...